venerdì 7 agosto 2009

Afa

Agosto e' per definizione il periodo piu' torrido dell'anno. Arriveranno le piogge, le perturbazioni, ma non e' detto che riescano a mitigare il caldo e la siccita' nel centro o nel sud Italia. Per questo dobbiamo avere particolare cura delle nostre piante e dei fiorellini che, tanto amorevolmente, siamo riusciti a far sbocciare fino ad oggi. Primo consiglio: si annaffia di notte, evitate assolutamente le ore calde. Secondo consiglio, va bene innaffiare a pioggia, con l'irrigazione automatica si ottengono miracoli soprattutto quando siamo fuori per le vacanze, ricordiamoci pero' che l'irrigazione a pioggia non puo' sostituire il tradizionale innaffiatoio. Infatti l'irrigazione automatica crea uno strato diffuso di acqua che, con le alte temperature, rischia di evaporare senza aver raggiunto le radici. COnsiglio dunque, ogni due o tre giorni, di mettere mano all'innaffiatoio e bagnare abbondantemente piante verdi e da fiore, soprattutto in vaso. E' infine: niente sottovasi. Vi danno l'illusione di mantenere l'acqua che poi la pianta assorbira' da sola (almeno io ne ero convinta), in realta' fanno inesorabilmente marcire le radici. Per il momento e' tutto. Buone vacanze a chi parte e a presto.

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Argomenti collegati

Related Posts with Thumbnails